BANGLADESH | Un'emozione chiamata acqua.

Movimentare l'acqua significa contribuire al benessere socio-economico di un Paese. È quello che abbiamo fatto in Bangladesh, portando l'acqua dove serviva, tra le piantagioni di tè e riso, le principali colture del Paese. Oggi i campi vengono irrigati tutto l'anno e i prodotti della terra possono essere raccolti anche più volte nel corso di una stagione. Si è così rafforzata l'economia del Paese: le famiglie e le comunità locali hanno iniziato a ricostruirsi una vita, raggiungendo l'autosufficienza economica.

CONTENUTI CORRELATI

NADER KHAN
In Bangladesh il problema dell'acqua è primario per tutto il Paese.

MUHAMMAD YUNUS
Il racconto del premio Nobel che ha dato vita all'idea di Impresa Etica.

GLI ALTRI PAESI

YEMEN
Yemen

ACQUA, UN BENE DA CONDIVIDERE
Rendere disponibile l'acqua anche in contesti ambientali difficili: un progetto ambizioso che ci vede impegnati in una terra come lo Yemen da più di 30 anni.

» Vai

ERITREA
Eritrea

SOTTO IL CIELO NULLA È PIÙ IMPORTANTE...
Nella sola Africa abbiamo reso disponibile l'acqua a più di 2 milioni di persone migliorando il loro stile di vita e risolvendo problemi di salute legati alla mancanza di acqua pulita. Grazie all'acqua gli uomini dei villaggi rinunciano alla vita da nomadi.

» Vai

DUBAI
Dubai

ACQUA, TRA SOGNO E REALTÀ
A Dubai si vede il lusso. Ma c'è anche il deserto. Se si porta acqua nel deserto si dà vita a un'importante attività economica: fattorie, animali, lavorazione della terra.

» Vai